Home Notizie BONDONE DI STORO: L’ INCENDIO ORA MINACCIA FIENILI E BAITE

BONDONE DI STORO: L’ INCENDIO ORA MINACCIA FIENILI E BAITE

599

Nonostante la tregua concessa dal vento ha ripreso vigore l’incendio boschivo divampato da quasi una settimana sulle montagne di Bondone di Storo. I vigili del fuoco temono che le fiamme possano raggiungere le località Alpo e Casali, dove sono presenti numerose baite di montagna.
Oltre 50 gli ettari di vegetazione interessati.
Gran lavoro da parte dei vigili del fuoco e dell’elicottero con prelievi di acqua dal vicino lago di Idro, le operazioni di spegnimento sono infatti possibili solo per via aerea, dato che le fiamme sono in cresta.
Oggi il sindaco del comune di Bondone Chiara Cimarolli ha firmato il decreto di istituzione del Centro Operativo Comunale di protezione civile.
Nel sopralluogo della mattina si è constatato che in questo momento il fronte del fuoco si sta muovendo verso la provincia di Brescia ed ha iniziato ad interessare la Valvestino.
Per tale motivo anche oggi interverranno gli elicotteri del Nucleo Elicotteri della provincia autonoma di Trento, il gigantesco elicottero della protezione civile nazionale “Nuvola Rossa” Erickson che porta fino a 10mila litri di acqua ed un aeromobile Canadair.
Per consentire il controllo anche notturno delle aree interessate nelle prossime ore verranno utilizzati anche i droni dei vigili del fuoco permanenti di Trento.
Il Sindaco di Bondone ha inoltre firmato un’ordinanza che vieta l’accesso alle strade che da Bondone portano alle località Alpo, Casali, Olte e Valle della Setta e interdisce inoltre l’accesso alle aree interessate dall’incendio ed ad una distanza minima di 500 metri dal fronte del fuoco.