Home Notizie LA CONSULTA STOPPA L’INGRESSO DELLA PROVINCIA IN ITAS

LA CONSULTA STOPPA L’INGRESSO DELLA PROVINCIA IN ITAS

47

La Corte Costituzionale boccia l’ingresso della Provincia di Trento nel capitale di Itas Mutua.

Secondo i giudici della Consulta è incostituzionale che la Provincia diventi socio avventore dell’ente assicurativo.
La giunta provinciale nel maggio scorso aveva infilato una norma nella legge provinciale 7 per le misure straordinarie per far fronte agli effetti economici della pandemia, per entrare nel Cda di Itas con un apporto di 2,85 milioni di euro.

Le opposizioni attaccano: “E’ l’ennesima bocciatura, la giunta fa fare una pessima figura all’Autonomia”.
Critiche anche da Fratelli d’Italia, dai banchi della maggioranza, che aveva contestato fin da subito la scelta della giunta.
Il presidente Fugatti replica: “Volevamo sostenere il sistema trentino”.