Home Notizie VASCO A TRENTO, FUGATTI: ” STIME DELL’ INDOTTO DA RIVEDERE AL RIALZO”...

VASCO A TRENTO, FUGATTI: ” STIME DELL’ INDOTTO DA RIVEDERE AL RIALZO” E CONFERMA IL PASSAGGIO DELLE COMPETENZE SULLA SICUREZZA DELL’AREA

134

Concerto di Vasco Rossi a Trento.
“La stima di indotto di 6,5 milioni di euro elaborata dalla Confcommercio è da rivedere al rialzo, perchè i numeri dell’evento sono in crescita, al pari dei prezzi per i pernottamenti”. Lo ha detto il presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti che ha anche detto che si sta lavorando con gli organizzatori per assicurare la presenza delle band trentine che apriranno l’evento del 20 maggio a Trento in tutte le date dell’artista.
In merito al trasferimento del centro vaccinale di Trento sud dall’area di San Vincenzo in viale Verona, poi, il presidente ha spiegato che la decisione è “stata presa a prescindere da concerto”. “I due milioni investiti per sistemare l’area a Mattarello – ha concluso Fugatti – hanno permesso di recuperare una superficie comprata dalla Provincia venti anni fa, rimasta inutilizzata e ora il terreno verrà restituito ai trentini.
Infine sulla vicenda del cambio di competenze sulla sicurezza dell’area passata con una delibera dal dirigente del Servizio polizia amministrativa, Marzio Maccani – che aveva dato parere negativo in commissione vigilanza e aveva denunciato di avere avuto pressioni per dare il via libera – al dirigente del dipartimento della Provincia Sergio Bettotti, Fugatti risponde così.