Home Notizie GLI ALLEVATORI TRENTINO CHIEDONO RISTORI

GLI ALLEVATORI TRENTINO CHIEDONO RISTORI

337

Ristori per poter andare avanti. Li chiedono alla Provincia gli allevatori del Trentino, con l’umiltà di chi sa che le difficoltà sono diffuse.
In assemblea ordinaria, i soci fanno i conti con l’aumento dei costi, spiega il direttore Massimo Gentili, costi che sono lievitati dal 30 al 50% per l’ alimentazione del bestiame.
Il peso si è sentito dall’autunno scorso e poi con l’inizio della guerra in Ucraina.
A questo si aggiungono i costi dell’energia, raddoppiati dall’inizio dell’anno a parità di consumo.
L’appello è anche ai consumatori, perchè acquistino prodotti locali, sopportando piccoli rincari, in arrivo, per sostenere le aziende provinciali. Sentiamo l’intervista a Giacomo Broch, direttore della Federazione Allevatori del Trentino.