Home Rubriche La rete della salute DONAZIONE DEGLI ORGANI, TRENTINO AL PRIMO POSTO IN ITALIA

DONAZIONE DEGLI ORGANI, TRENTINO AL PRIMO POSTO IN ITALIA

60

Donazione degli organi, nel 2021 il Trentino ai vertici in Italia per disponibilità a donare.
Il dato è emerso nel corso dell’incontro promosso dall’Aido (Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule) Gruppo Vallagarina oganizzato per inaugurare la nuova sede dell’associazione in via Mazzini 42 a Rovereto.
Un momento durante il quale è stata sottolineata l’importanza del gesto del donare.
Scelta che può essere effettuata nel proprio Comune di residenza in occasione del rinnovo della carta d’identità, compilando il modulo di adesione reperibile nelle varie sedi di Aido o sul sito internet dell’associazione oppure negli uffici dell’Azienda sanitaria e agli sportelli di dichiarazioni di volontà istituiti, i primi in Italia, negli ospedali di Trento e di Rovereto.
Una firma che può salvare tante vite.
“I dati diffusi dal Centro nazionale trapianti – ha fatto sapere l’assessora provinciale alla Salute Stefania Segnana – mettono il Trentino al secondo posto a livello nazionale per le dichiarazioni di volontà alla donazione di organi e tessuti registrate nel 2021, all’atto delle emissioni della carta d’identità. In base dell’Indice del Dono, ovvero il rapporto realizzato dal Centro – fra le città sopra i centomila abitanti Trento è al primo posto con un indice di 70,2/100 pari all’81% dei consensi, mentre a livello provinciale in testa alla classifica figura Cinte Tesino seguito da Primiero San Martino di Castrozza e quindi Castel Condino.