Home Notizie FESTIVAL DELL’ECONOMIA CON YUNUS E I MINISTRI

FESTIVAL DELL’ECONOMIA CON YUNUS E I MINISTRI

242

La seconda giornata del Festival dell’Economia di Trento ha visto la presenza del Nobel per la Pace Yunus e gli interventi di quattro ministri.

“Ci sono due tipi di business, quello per fare soldi e quello per risolvere i problemi delle persone”, ha detto Muhammad Yunus uno dei fondatori del sistema del microcredito.

Fra i ministri era atteso l’intervento di quello alla transizione ecologica, Cingolani, che ha parlato in videocollegamento.

Cingolani non ha nascosto la difficilissima situazione che si sta vivendo per quanto riguarda i costi dell’energia schizzati alle stelle. Parole d’ordine: diversificare e tornare ad investire sui gassificatori come intervento immediato mentre si preme l’acceleratore sulle buone pratiche delle rinnovabili. L’indipendenza dal gas della Russia dovrebbe arrivare nel 2024. Durissime le parole del ministro contro chi sta speculando.

A Trento in mattinata è arrivata la ministra alle pari opportunità Bonetti che ha annunciato che lunedì sarà pubblicato un bando da 50 milioni di euro per sostenere le politiche delle imprese e
favorire il rientro al lavoro delle madri dopo la maternità e per aiutare la continuità di carriera della donna.

Nel pomeriggio è stata la volta dei ministri Giorgetti, che ha aperto le porte al taglio del cuneo fiscale e ha detto stop all’eccesso di bonus, e Stefani che ha parlato della necessità di ampliare le possibilità di lavoro per i disabili.

Questa sera al Teatro Sociale il cantante Mahmood.

(Foto: Ufficio Stampa PAT)