Home Rubriche Le ragioni dell'Euregio LE CONDIZIONI DI LAVORO NEI TERRITORI DELL’EUREGIO

LE CONDIZIONI DI LAVORO NEI TERRITORI DELL’EUREGIO

217

Le regioni che compongono il Gect Tirolo – Alto Adige-Trentino collaborano tra loro per migliorare la qualità di vita dei cittadini che vivono i tre territori, per rimuovere quegli ostacoli che impediscono una piena cooperazione transfrontaliera. Per fare questo, è necessario che ci si confronti per mettere in campo strategie efficaci. A questo proposito è stato realizzato uno studio che ha analizzato le condizioni di lavoro nei tre territori dell’ Euregio. L’indagine, durata 2 anni, ha coinvolto 4500 persone. E’ emerso che esiste un chiaro divario tra Nord e Sud per quanto riguarda lo stress fisico. Il Bundesland Tirolo è più colpito rispetto ai lavoratori dell’Alto Adige, mentre i lavoratori trentini sono meno esposti al rumore, al trasporto di carichi pesanti o al contatto con sostanze chimiche o infettive.
Tuttavia, lo stress mentale costituisce un punto critico in tutti e tre i territori. Le condizioni di lavoro psicologicamente stressanti sono in generale in tutta l’Euregio molto più marcati rispetto ai carichi di lavoro fisici, ma un po’ di più in Alto Adige. A livello di Euregio, la sanità e l’assistenza sociale, il settore alberghiero e della ristorazione sono purtroppo in cima alla graduatoria dei carichi di lavoro psichici e fisici, mentre il settore dell’istruzione lo è solo in parte. “Studi come questo permettono di avere una base scientifica su cui innestare provvedimenti utili a migliorare le politiche del lavoro, sulla base di modelli che in ognuno dei nostri territori sicuramente eccellono” sottolinea il presidente dell’Euregio e della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti.