Home Notizie PICCOLI COMUNI, AUMENTANO GLI STIPENDI DEI SINDACI

PICCOLI COMUNI, AUMENTANO GLI STIPENDI DEI SINDACI

100

Alcuni sindaci in Trentino Alto Adige dal prossimo anno vedranno raddoppiare il proprio stipendio.

Non si tratta di quelli dei Comuni più grandi.

L’adeguamento delle indennità per i sindaci, vicesindaci e assessori dei municipi fino a 10mila abitanti è stato previsto nella delibera sull’assestamento di bilancio della Regione approvato nelle scorse ore in giunta.

A seconda del numero di abitanti gli aumenti andranno dal 18% al 46% per il Trentino e dal 3% al 35% per l’Alto Adige dove le indennità erano già più alte rispetto alla Provincia di Trento e in questo modo si va a colmare almeno in parte il divario.

Qualche esempio: l’indennità più bassa prevista attualmente, percepita ad esempio dai primi cittadini di Bresimo o Palù del Fersina è di 1.140 euro lordi al mese e verrà portata a 2.210 euro lordi.

L’aumento monetariamente più consistente riguarda la fascia in cui rientrano ad esempio Lavis, Borgo, Levico e Cles in cui si passerà da 3800 a 5.548 euro lordi.

Per l’assessore regionale agli enti locali, Lorenzo Ossanna, il provvedimento riconosce l’importante ruolo di responsabilità dei sindaci.