Home Notizie MARMOLADA, LA GLACIOLOGA AUSTRIACA: “IL RECUPERO DELLE SALME FORSE ENTRO FINE ESTATE”

MARMOLADA, LA GLACIOLOGA AUSTRIACA: “IL RECUPERO DELLE SALME FORSE ENTRO FINE ESTATE”

113

Per i parenti, dopo lo shock dell’incidente, anche il timore di non riuscire a recuperare le salme dei loro cari.
Se fossero cadute in un crepaccio, ricoperte dalla massa di neve e fango, sarebbe praticamente impossibile recuperarle, se non verso fine estate, secondo la glaciologa austriaca Andrea
Fischer, che in un’intervista al quotidiano Dolomiten ipotizza maggiori possibilità di recupero quando le masse di ghiaccio finite a valle si saranno sciolte.
Come avviene per le maxi valanghe servirà appunto molta pazienza. Per quanto riguarda la Marmolada, l’esperta prevede ulteriori crolli nelle prossime settimane.
“20 anni di scioglimento estremo dei ghiacciai li hanno resi vulnerabili”, spiega Fischer. Secondo la glaciologa, sono tre i fattori che hanno causato il crollo sulla Marmolada: la poca neve caduta d’inverno, le temperature elevate già in primavera e infine il caldo degli ultimi giorni “con il sole che batte sul ghiacciaio dalle 5 alle 20”.
Quello sulla Marmolada comunque è “un piccolo crollo che sarebbe rimasto senza conseguenze se si fosse staccato in un altro momento”, afferma l’esperta. La tragedia comunque non era prevedibile, ribadisce.