Home Notizie INCIDENTE RENON: SOSPETTI SULL’INGOVERNABILITA’ DELL’AUTO

INCIDENTE RENON: SOSPETTI SULL’INGOVERNABILITA’ DELL’AUTO

108

Si concentrano sull’auto, le attenzioni della procura di Bolzano che ha aperto un fascicolo a carico di ignoti a seguito dell’incidente che il 28 maggio, sulla strada provinciale del Renon, è costato la vita a due donne: la bolzanina Mariuccia Pasinetti di 75 anni e Oksana Prjriz, cittadina ucraina di 61 anni.
Le due donne si trovavano nel suv uscito di strada su un tornante e finito nel dirupo. Al volante del Porsche Cayenne, si trovava Giovanna Pasinetti di 73 anni, sorella di Mariuccia, che fin da subito ha denunciato una improvvisa accelerazione del mezzo.
Testimonianza che coincide con quella rilasciata in seguito ad un analogo incidente avvenuto ad Asola nel Mantovano: anche in quel caso il conducente dell’auto uscita di strada aveva parlato di un’accelerazione improvvisa che aveva reso ingovernabile anche quella Porche Cayenne.
L’episodio è stato segnalato agli inquirenti da Carlo Bertacchi avvocato difensore della donna sopravvissuta all’incidente, che era stata ricoverata in gravi condizioni all’ospedale di Bolzano.
A far luce su quanto accaduto potrebbe essere quel che resta dell’auto, ancora nella scarpata. Il mezzo potrebbe essere recuperato già nei prossimi giorni.