Home Notizie EMERGENZA IDRICA AD ARCO, ALCUNE ZONE RISCHIANO DI RESTARE SENZA ACQUA

EMERGENZA IDRICA AD ARCO, ALCUNE ZONE RISCHIANO DI RESTARE SENZA ACQUA

109

Emergenza idrica ad Arco, la situazione è al limite.
Diversi serbatoi della rete comunale sono ben al di sotto del livello di esercizio, e alcune zone rischiano di restare senza acqua potabile.

Ieri è stata convocata dal sindaco Alessandro Betta una riunione d’emergenza con tutti i dirigenti comunali dei servizi interessati, i responsabili della polizia locale e dei vigili del fuoco. In un ambito di generalizzato allarme la prima emergenza è il serbatoio di San Giacomo, la cui altezza dell’acqua, che in condizioni normali di esercizio è di 1,9 metri, è scesa nei giorni scorsi attorno a 65 centimetri, ma con un calo, nel fine settimana scorso, di oltre un metro. Di questo passo la parte alta di Bolognano e la località Gazzi potranno restare presto senz’acqua.
Negli anni scorsi si era intervenuti sul serbatoio al Cretaccio, eliminando le perdite dell’acquedotto e potenziando il sistema idrico.
Oggi però non bastano l’ordinanza che limita l’utilizzo di acqua e la decisione – presa per la prima volta in 10 anni – di chiudere le fontane pubbliche. Serve senso civico. Una causa del problema infatti, dopo aver studiato la situazione, va ricondotta a un consumo anomalo nei fine settimana, causato principalmente dalle piscine private e dall’irrigazione dei giardini. E per questo saranno rafforzati i controlli.