Home Notizie MENO INFERMIERI NELLE RSA. PROVINCIA E AZIENDA SANITARIA NON TORNANO INDIETRO. LA...

MENO INFERMIERI NELLE RSA. PROVINCIA E AZIENDA SANITARIA NON TORNANO INDIETRO. LA RABBIA DEI SINDACATI

93

Riduzione degli infermieri nelle Rsa nel mirino della Fenalt che in una nota parla di “misura ingiustificata e pericolosa”.
Oggi si è tenuto un incontro tra amministrazione, Upipa, Spes e sindacati nel corso del quale la Provincia non si è detta disposta a tornare sulle sue posizioni.
Il tema è la determinazione del dirigente Riuscitti che dispone temporaneamente la ridefinizione del rapporto tra ospiti e infermieri nelle Rsa -da 10 sta a 1 a 15 sta a 1- e prevede la reperibilità su più sedi dell’operatore, anche di notte, nelle strutture fino a 70 degenti.
“Scelta sbagliata e convocazione tardiva” rincarano la dose Fp Cgil Cisl Fp e Uil Fpl che indicono una manifestazione per il 27 luglio.
L’assessore Segnana ha infatti annunciato l’apertura di un tavolo di confronto per la fine di agosto. “Lo chiediamo da 4 anni e viene concesso solo a seguito di un provvedimento sbagliato” scrivono le tre sigle in una nota congiunta.