Home Notizie SALE GIOCHI, LO STRAPPO TRA FRATELLI DI ITALIA E LEGA CHE VOTA...

SALE GIOCHI, LO STRAPPO TRA FRATELLI DI ITALIA E LEGA CHE VOTA CON IL PATT

89

Prosegue a oltranza fino a mezzanotte e poi domani mattina la discussione in consiglio provinciale a Trento sull’assestamento al bilancio.
Esaminati più della metà della sessantina di ordini del giorno.
Intanto oggi in aula si è consumato uno strappo tra Lega e Fratelli d’Italia sulla deroga oltre il 12 agosto all’obbligo per le sale slot di rispettare i 300 metri dai luoghi sensibili, come scuole, circoli anziani o giovanili.
La Lega infatti ha votato l’ordine del giorno del Patt, che chiede di non prorogare tale data. Odg che è stato dunque approvato con 24 sì. 4 i voti contrari: quelli di Leonardi di Forza Italia e dei 3 consiglieri di Fratelli di Italia Rossato Ambrosi e Cia, mentre Tonini del PD si è astenuto.
L’emendamento di Fratelli di Italia sulla proroga non decade e verrà discusso nelle prossime ore ma dal carroccio ci si aspetta un voto in linea con quello di oggi pomeriggio.
Una mossa che forse può essere letta come un messaggio politico della Lega, che prende le distanze dal partito della Meloni strizzando l’occhio a quello autonomista.