Home Notizie IL PD ACCUSA LA SANITA’ TRENTINA E’ PASSATA DAL PRIMO AL QUINTO...

IL PD ACCUSA LA SANITA’ TRENTINA E’ PASSATA DAL PRIMO AL QUINTO POSTO IN ITALIA. SI VA SEMPRE VERSO LA PRIVATIZZAZIONE

102

Il Gruppo consiliare provinciale del Partito Democratico del Trentino torna a lanciare l’allarme sulla situazione della Sanità in Provincia di Trento.
In una conferenza stampa in mattinata, la capogruppo Sara Ferrari e il consigliere Luca Zeni hanno fatto una fotografia di una sanità che, dati alla mano, va sempre più verso una privatizzazione.
Un quadro che evidenzia un netto peggioramento: nel 2018 la performance della Sanità trentina figurava al primo posto nella comparazione con le altre regioni italiane, oggi – nel 2022 – scivola invece al quinto superata da Veneto, Emilia Romagna, Toscana e Lombardia.
Una situazione ormai emergenziale, secondo il Pd, che chiede alla Giunta di prenderne atto procedendo ad un Commissariamento.
I tempi di attesa sono sempre più lunghi per le chiamate al numero unico di emergenza 112 e la successiva gestione al 118, molti medici lasciano la sanità pubblica, che è sempre più votata al privato. È questa la denuncia dei consiglieri provinciali del Pd. I dem, inoltre, accusano di scarsa trasparenza il governo provinciale: il consigliere Luca Zeni si è dovuto rivolgere due volte al Tar per ottenere i dati richiesti, compresi quelli sulle liste di attesa.