Home Notizie AL VIA LO SCAVO PILOTA SUI TERRENI DELL’EX SLOI PER LA REALIZZAZIONE...

AL VIA LO SCAVO PILOTA SUI TERRENI DELL’EX SLOI PER LA REALIZZAZIONE DEL BYPASS DI TRENTO

84

Circonvallazione ferroviaria di Trento: al via il cantiere pilota a Trento Nord sulla fossa Armanelli, nei terreni in cui si trovano gli scarichi della Sloi, la fabbrica che fino al 1978 ha prodotto il piombo tetraetile.
Ieri, quando la roggia è stata sbancata fino alla profondità in cui si trovano gli inquinanti, si è sentito l’odore caratteristico dei composti organici del piombo.
Come ha spiegato stamattina nel corso di un sopralluogo il dirigente dell’Appa Gabriele Rampanelli – precisa una nota del Comune di Trento – lo scavo è stato realizzato da Italferr per conto di Rfi per misurare gli inquinanti che possono disperdersi nell’aria con il movimento terra. “Il risultato delle analisi ci dirà quali presìdi dovranno essere messi in atto durante i lavori: maggiore sarà l’inquinamento rilevato, più consistenti dovranno essere i presìdi – ha spiegato Rampanelli “.

Martedì scorso, è stato misurato “il bianco”, ovvero – precisa la nota – la qualità dell’aria in condizioni normali. Ieri invece si è scavato fino alla profondità di due metri, fino alla sezione di terreno in cui si concentrano gli inquinanti. Appa – ha aggiunto ancora Rampanelli – acquisisce le stesse informazioni raccolte dai tecnici di Rfi con rilevamenti autonomi. Servirà qualche settimana di tempo per avere le relazioni conclusive di Rfi.
Il sindaco di Trento, Franco Ianeselli, ha commentato: “L’esecuzione del cantiere pilota risponde a una precisa e giusta richiesta del Consiglio comunale. Il cantiere della Circonvallazione ferroviaria ci dà la possibilità di intervenire su quella che è una ferita aperta per la città e di cercare soluzioni non solo per i terreni interessati dal tracciato ferroviario, ma per l’intera area inquinata”.