Home Rubriche Popoli d'Europa JUVENES TRANSLATORES: IL CONCORSO DI TRADUZIONE PER TUTTE LE SCUOLE SECONDARIE EUROPEE

JUVENES TRANSLATORES: IL CONCORSO DI TRADUZIONE PER TUTTE LE SCUOLE SECONDARIE EUROPEE

51

C’è tempo fino alle 12 del 20 settembre 2022 per iscriversi al concorso annuale di traduzione della Commissione Europea “Juvenes Translatores” aperto a tutte le scuole secondarie di tutti i paesi dell’UE. Quest’anno i concorrenti tradurranno testi sul tema “Gioventù europea”.
Il 2022 è l’Anno europeo dei giovani e il concorso riunirà ragazze e ragazzi di diversi paesi, li incoraggerà a coltivare il loro amore per le lingue e li aiuterà a superare le barriere tra le persone e le culture. Dare alle persone la possibilità di comunicare con gli altri e di comprendersi a vicenda, indipendentemente dalle differenze, è fondamentale affinché l’UE possa prosperare ha detto Johannes Hahn, Commissario per il Bilancio e l’amministrazione Europea.
I partecipanti potranno scegliere da quale a quale delle 24 lingue ufficiali dell’UE desiderano tradurre (le combinazioni linguistiche possibili sono 552). La partecipazione al concorso avviene in due fasi. Nella prima fase le scuole devono iscriversi; gli insegnanti possono compilare il modulo di iscrizione in una delle 24 lingue ufficiali dell’UE.
La Commissione europea inviterà 705 scuole, selezionate mediante un sorteggio elettronico casuale, a partecipare alla fase successiva. Il numero delle scuole partecipanti di ciascun paese corrisponde al numero di seggi del paese al Parlamento europeo. Le scuole selezionate sceglieranno un massimo di 5 studenti che parteciperanno al concorso, che possono essere di qualsiasi nazionalità, ma devono essere nati nel 2005. Il concorso si svolgerà online il 24 novembre 2022 in tutte le scuole partecipanti. I vincitori, uno per paese, saranno annunciati all’inizio di febbraio 2023. La premiazione avverrà nella primavera del 2023 nel corso di una cerimonia che si terrà a Bruxelles, dove i vincitori avranno anche la possibilità di incontrare i traduttori della Commissione europea e di saperne di più sul lavoro dei linguisti.