Home Notizie BAR APERTI A SINGHIOZZO CONTRO IL CARO ENERGIA

BAR APERTI A SINGHIOZZO CONTRO IL CARO ENERGIA

136

I prodotti del Trentino in bar e ristoranti: promuovere l’eccellenza locale attraverso le vetrine.
Una strategia complessiva per far fronte alla crisi, al caro bollette e alla carenza di personale.
Questo il principio alla base dell’intesa siglata a Trento tra gli esercenti di settore e che porta il nome di: ” Pubblici esercizi, l’ultimo miglio della filiera enogastronomica”.
Un ponte per attraversare questo difficile momento, lo ha definito Fabia Roman, presidente dell’associazione dei pubblici esercizi, che raccoglie quasi 2800 tra bar e ristoranti in Trentino.
Potenziare la diffusione del prodotto locale significa anche promuovere, oltre che offrire, da qui la collaborazione con Trentino Marketing, a cominciare dal festival Trento Doc.
La situazione dei pubblici esercizi vede la categoria stretta nella morsa del caro energia, tanto che a Trento ci sono già alcuni bar che, per risparmiare, tengono le serrande abbassate il pomeriggio. Molti tagliano invece sulla turnistica.
Nelle valli la situazione è più pesante, con i bar che, in molte località, aprono solo nel fine settimana, anche per la carenza di personale.
Il lavoro dietro al bancone non è appetibile proprio a causa della pesante ed incerta congiuntura.