Home Notizie ACCUSE DI “DANNO D’IMMAGINE” A DURNWALDER DA PARTE DELLE CORTE DEI CONTI,...

ACCUSE DI “DANNO D’IMMAGINE” A DURNWALDER DA PARTE DELLE CORTE DEI CONTI, CHIESTI CIRCA 300MILA EURO

118

Ancora guai giudiziari per l’ex presidente della provincia di Bolzano Luis Durnwalder. La Corte dei conti lo accusa di danno all’immagine della Provincia, come conseguenza alla condanna penale per peculato diventata definitiva per la gestione dei fondi riservati, e gli contesta un danno erariale di circa 300mila euro.
Durnwalder è già stato condannato dalla Corte dei conti al pagamento di circa un milione di euro complessivi per vari danni erariali, relativi all’uso dei fondi riservati ma anche al decreto che aveva consentito l’abbattimento delle marmotte. Nei giorni scorsi, intanto, la procura ordinaria ha inviato a Durnwalder l’avviso di conclusione indagini nei suoi confronti per falso in atto pubblico: secondo l’accusa, in un’autocertificazione avrebbe dichiarato di non essere in grado di pagare in un’unica soluzione un debito con la giustizia di 27mila euro (si trattava di una condanna della Corte dei conti relativa ai fondi riservati), con lo scopo di ottenere una rateizzazione, mentre in realtà avrebbe avuto disponibilità economiche adeguate.