Home Notizie CARO BOLLETTE, I COMUNI LANCIANO L’ALLARME: “RISCHIAMO DI DOVER TAGLIARE I SERVIZI”....

CARO BOLLETTE, I COMUNI LANCIANO L’ALLARME: “RISCHIAMO DI DOVER TAGLIARE I SERVIZI”. CRITICO IL CODACONS

138

I Sindaci trentini vedono nero per il caro bollette e chiedono aiuto alla Provincia per evitare il taglio dei servizi essenziali.
Nel documento che il Consorzio dei Comuni ha inviato ai primi cittadini del Trentino c’è tutta la preoccupazione delle amministrazioni.
«In mancanza di ulteriori, significativi interventi di soccorso ai propri bilanci, gli enti locali potrebbero vedersi costretti a compiere scelte di riduzione della possibilità di accesso a servizi di interesse generale, primi fra tutti gli impianti sportivi, così come a revisioni delle tariffe e dei tributi locali», si legge nella bozza del documento che sarà discusso nell’incontro di oggi, nel quale i sindaci si confronteranno e decideranno una linea d’azione per quanto possibile collettiva.
Il Consorzio consiglia una riduzione della temperatura e dei periodi di utilizzo degli impianti termici presso edifici ed impianti comunali, chiede politiche all’insegna della sobrietà in vista del Natale e spinge per una sensibilizzazione dei dipendenti e dei cittadini.
Una situazione difficile che rispecchia quella a livello nazionale. Critico il Codacons: “L’emergenza energia non si risolve certo tagliando i servizi ai cittadini per trasporti, illuminazione pubblica e strade. Gli utenti pagano tasse e imposte comunali e qualsiasi interruzione scatenerebbe il caos e aprirebbe la strada a controversie legali e azioni risarcitorie contro le amministrazioni