Home Notizie SILANDRO, LA SOPRINTENDENTE DALLA TORRE FERMA LA DEMOLIZIONE DELLA CASERMA DRUSO

SILANDRO, LA SOPRINTENDENTE DALLA TORRE FERMA LA DEMOLIZIONE DELLA CASERMA DRUSO

384

Fermate le ruspe impegnate nella demolizione dell’ex caserma Druso di Silandro.
La soprintendente ai beni culturali della Provincia di Bolzano, Karin Dalla Torre, ha sospeso l’abbattimento della struttura. I lavori erano iniziati, a sorpresa, questa notte.
“La demolizione è illegittima, l’areale della caserma ha un valore storico culturale, al di là della tutela” – ha detto Dalla Torre.
La soprintendente si dice anche “delusa” dal sindaco, avevamo un chiaro accordo, ho tentato inutilmente per ore di mettermi in contatto con lui.
L’obiettivo era il riutilizzo di un patrimonio edilizio che avrebbe meritato di essere ristrutturato e poi sfruttato per diversi progetti, come un’area scolastica e la realizzazione di alloggi sociali a prezzi accessibili.
Idee e progettualità spazzate via dal Comune per far spazio nell’area ex militare a un complesso di 150 alloggi e una zona commerciale.
Alla notizia di quello che viene considerato un blitz notturno non si sono risparmiate le reazioni di Verdi, associazione BasisValVenosta e TeamK sconcertati dalle modalità adottate e dalla mancata informazione e coinvolgimento della popolazione.