Home Notizie MERCATO DEL LAVORO IN TRENTINO: BENE LA RIPRESA DEL 2021 DOPO LA...

MERCATO DEL LAVORO IN TRENTINO: BENE LA RIPRESA DEL 2021 DOPO LA FASE PANDEMICA PIU’ GRAVE

92

Anche il mercato del lavoro trentino ha reagito positivamente, nel corso del 2021, all’uscita dalla fase più grave legata all’emergenza pandemica.
Tutti i dati, presentati nel 37esimo Rapporto sull’Occupazione in provincia di Trento, riportano valori in netto miglioramento rispetto all’anno precedente che in alcuni casi hanno raggiunto, e a volte non superato, i valori del 2019, anno pre- covid.
Le imprese trentine nel 2021 hanno registrato una significativa crescita, specie nel secondo trimestre con incrementi tra il 24,6% e il 44%, che ha visto coinvolti tutti gli indicatori economici, quali il fatturato, la produzione, le ore lavorate e gli ordinativi.
Ancora in affanno invece il turismo, nonostante importanti segnali di ripresa, grazie al ritorno dei turisti stranieri e al buon andamento della stagione estiva.
Sul bilancio complessivo dell’anno pesa il mancato decollo della stagione invernale, a causa dell’aggravamento del quadro pandemico, con cali di oltre 90% degli arrivi e delle presenze.
Il rapporto del 2021 ha segnato una crescita delle forze di lavoro e un calo dei soggetti inattivi, rispetto all’anno precedente. Gli occupati sono aumentati dell’1,5%, mentre è sceso dell’11,1% il numero di chi cerca lavoro. Il tasso di occupazione è cresciuto più per le donne che per gli uomini, ma nel complesso non è tornato ai livelli del 2019.
Tutti i comparti di attività sono in crescita, tranne l’agricoltura rispetto al 2020 (-0,9%) e i pubblici esercizi rispetto al 2019 (-16,9 %). A beneficiare della ripresa tutte le fasce di età, in particolare gli ultra 54enni. I contratti stabili nel 2021 pesano un po’ meno rispetto al 2020 ma più che nel 2019.