Home Notizie PIANO ENERGETICO DELLA PROVINCIA PER RIDURRE LE SPESE DI RISCALDAMENTO DEGLI UFFICI...

PIANO ENERGETICO DELLA PROVINCIA PER RIDURRE LE SPESE DI RISCALDAMENTO DEGLI UFFICI PUBBLICI

104

La giunta provinciale oggi ha adottato le indicazioni destinate al risparmio delle spese energetiche per il riscaldamento di tutti gli uffici pubblici provinciali, delle società partecipate e degli enti strumentali.
Nel complesso, si parla di un risparmio stimato di circa il 20% su una bolletta prevista di 25 milioni di euro per il 2022; più del doppio rispetto all’anno precedente.
Quattro in sintesi le azioni previste. Si anticipa lo spegnimento del riscaldamento negli uffici il venerdì alle 13. Durante la settimana, l’orario di accensione è limitato alla fascia 8-16 (adesso è 7-18 circa) e temperatura ridotta ad un massimo di 19 gradi. C’è poi il divieto di utilizzo di fornelletti e apparecchiature elettriche.
Niente smart working, per ora, per evitare di far ricadere i costi sulle spalle dei cittadini riscaldando tanti singoli appartamenti invece che spazi di lavoro condivisi.
Per quanto riguarda le scuole, prosegue il lavoro per elaborare gli interventi che saranno oggetto di una circolare apposita di concerto con l’Assessorato all’istruzione.
Per i Comuni invece l’azione spetta alle singole amministrazioni locali: le misure saranno comunque oggetto di un confronto nella sede del Consiglio delle Autonomie locali allo scopo di raggiungere una condivisione sugli obiettivi e, possibilmente, sulle misure.
“Sono azioni concrete di risparmio, buone regole di comportamento che valgono per i dipendenti e le strutture pubbliche, ma che possono essere di spunto per tutti i cittadini” ha spiegato il presidente Fugatti.
L’Amministrazione provinciale – prosegue Fugatti – ha il dovere di dare il buon esempio per affrontare nel modo migliore una situazione straordinaria. Bisogna fare il possibile per sostenere famiglie e imprese, garantendo anche la tenuta dei bilanci pubblici e soprattutto i servizi fondamentali ai cittadini.