Home Notizie SI ALZA IL SIPARIO DEL TEATRO ZANDONAI CON LA NUOVA RASSEGNA

SI ALZA IL SIPARIO DEL TEATRO ZANDONAI CON LA NUOVA RASSEGNA

109

Presentata oggi la nuova stagione teatrale dello Zandonai di Rovereto. Dal teatro classico greco, con la Lisistrata di Aristofane, al classico con “Ditegli sempre di si” di Eduardo de Filippo, fino al contemporaneo. C’è una commistione con la letteratura, con lo spettacolo Misery tratto dal romanzo di Stephen King o la Storia di un’amicizia, tratto dalla tetralogia della Ferrante, grande successo anche nella sua interpretazione per il piccolo schermo. E poi uno spettacolo di sensibilizzazione in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne e uno per la giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie. C’è la musica, nel concerto di fine anno dell’Orchestra Haydn, c’è la psicologia, con l’interpretazione dei sogni, ispirato all’omonimo libro di Freud. La stagione 2022/23 dello Zandonai si presenta variegata e ricca, all’insegna della molteplicità dei temi e dei linguaggi.
Una collaborazione con il centro culturale Santa Chiara ha dato vita alla parallela stagione di danza. C’è poi uno spazio riservato alle compagnie trentine con il calendario di “Scenario trentino”, ambientata al Teatro la Cartiera, rassegna che vuole dare spazio ai professionisti del territorio e farli crescere. La stagione prende il via il 3 novembre con “Misery” e si chiuderà il 4 aprile con Curon/Graun storia di un villaggio affogato.