Home Notizie OPERE PUBBLICHE: PER QUELLE GIA’ PROGRAMMATE I SOLDI CI SONO MA BISOGNA...

OPERE PUBBLICHE: PER QUELLE GIA’ PROGRAMMATE I SOLDI CI SONO MA BISOGNA LIMITARE I NUOVI INVESTIMENTI

97

Stretta sulla nuove opere pubbliche, garantite però quelle in corso e in appalto a causa dei costi energetici e delle materie prime, che avranno pesanti ripercussioni sul bilancio della provincia e su quelli degli anni avvenire. In questa legislatura è di un miliardo di euro la somma destinata alle grandi opere pubbliche, sulle quali grava l’aggiornamento dei prezzi, già 125 i milioni che la provincia ha messo a bilancio. Con gli attuali prezzi il costo medio della crescita di un’opera pubblica si aggira tra il 20 e il 25%.
Ciò significa, ha detto il presidente Fugatti, che se si ragiona sul miliardo di opere pubbliche a venire, significa che sul bilancio della provincia dobbiamo mettere 250 milioni di euro in più. Difficili dunque nuovi investimenti, aggiunge mentre con una certa sicurezza chiude specificando anche che nonostante l’aumento dei prezzi le gare previste non dovrebbero andare deserte, a fronte di una revisione dei prezziari.