Home Notizie MEDICO TRAVOLTO E UCCISO A LAVIS, UNA CONDANNA E UN’ ASSOLUZIONE

MEDICO TRAVOLTO E UCCISO A LAVIS, UNA CONDANNA E UN’ ASSOLUZIONE

112

Un’assoluzione e una condanna per la morte di Fabio Cappelletti, investito a San Michele all’Adige sulla statale del Brennero sei anni fa.
La corte d’appello di Trento ha ribaltato in parte il giudizio di primo grado: ieri è stata confermata la condanna per omicidio stradale a 5 anni e 4 mesi per Luca Giuliani, l’automobilista di Mezzocorona che centrò il medico e lo proiettò sull’altra carreggiata non fermandosi dopo l’incidente ma dandosi alla fuga, mentre è stato assolto perché il fatto non costituisce reato Gianni Facchinelli, l’uomo di San Michele che al volante di un’altra auto investì il medico – molto conosciuto e stimato – e ne causò il decesso.
Il dottor Cappelletti dopo il primo urto era in vita, anche se incosciente perché svenuto: Facchinelli si trovò davanti quel corpo immobile e, secondo la tesi sostenuta dalla difesa e ieri accolta dai giudici dell’appello, non potè evitare l’impatto, causandone la morte. In primo grado l’automobilista responsabile del secondo e fatale investimento venne condannato ad un anno, pena sospesa. Ieri l’assoluzione.