Home Notizie HA CONFESSATO IL MARITO DELLA DONNA TROVATA CADAVERE IN CASA A BOLZANO....

HA CONFESSATO IL MARITO DELLA DONNA TROVATA CADAVERE IN CASA A BOLZANO. E’ IN STATO DI FERMO CON L’ACCUSA DI OMICIDIO AGGRAVATO

102

Ha confessato e ora si trova in carcere a Bolzano Avni Mecja, il marito di Alexandra Elena Mocanu, la donna rumena 35enne, trovata domenica uccisa nel loro appartamento di viale Trieste. Ieri sera l’uomo si è costituito, dopo una breve fuga, questa notte la procura ha disposto il fermo per omicidio volontario aggravato. Spetterà al Gip convalidare l’arresto. L’uomo, 49 anni di origini albanese, ha confessato l’omicidio che è avvenuto sabato notte durante l’ennesimo litigio. Domenica mattina, dopo aver avvolto la salma in una coperta, Avni Mecja è uscito di casa e con la macchina di sua moglie ha raggiunto prima Verona e poi l’aeroporto di Treviso da dove è partito per l’Albania, suo paese di origine.
Il corpo della 35enne è stato scoperto grazie a una segnalazione alla polizia dei parenti dell’uomo, perché Mecja durante una telefonata aveva detto di essere in fuga.
Ieri, però l’uomo è tornato in Italia probabilmente convinto dal fratello. In nottata dopo un lungo interrogatorio ha confessato il delitto.
Il 49enne, operaio edile, ha precedenti per maltrattamenti proprio nei confronti di Alexandra. In passato era finito agli arresti domiciliari e per l’ultimo provvedimento doveva rispettare l’obbligo di dimora. Oggi sul corpo della donna verrà eseguita l’autopsia, sono state rilevate delle ferite, si sospetta provocate da un corpo contundente. La 35enne lavorava come barista, aveva un figlio nato da una precedente relazione che viveva insieme ai suoi genitori in Romania.