Home Notizie VIOLENZA CONTRO LE DONNE, IN TRENTINO CASI IN AUMENTO

VIOLENZA CONTRO LE DONNE, IN TRENTINO CASI IN AUMENTO

57

Sono in aumento i casi di violenza di genere rilevati in Trentino dalla Procura della Repubblica di Trento. Lo ha reso noto il procuratore distrettuale, Sandro Raimondi, intervenendo a Trento al convegno dal titolo “Laboratorio formativo per la rete antiviolenza provinciale: Legge 69 del 19 luglio 2019”.
C’è un iceberg di sommerso che possiamo stimare del 10-15% rispetto al denunciato – ha detto Raimondi.
Nel corso dell’iniziativa, il procuratore ha presentato anche l’accordo “Codice rosso”, sottoscritto con l’Azienda provinciale per i servizi sanitari. “Siamo l’unica Provincia – ha precisato al riguardo – che ha istituito un servizio di questo tipo per il cittadino, esteso anche alla Procura di Rovereto, con cui viene messo a disposizione a costo zero un servizio di psicologi e
neuropsichiatri infantili per assistere le forze di polizia nell’interrogatorio della vittima del reato”.
A quanto riferito dalla dirigente della divisione anticrimine della Questura di Trento, Anna Maria Maggio, lo strumento dell’ammonimento si sta rivelando utile. “Il provvedimento è efficace nel 75-80% dei casi – ha sottolineato Maggio – perché l’ammonito, nel breve e nel medio periodo, cessa la condotta persecutoria”.