Home Notizie VALSUGANA: TRE DENUNCE PER SOSPETTO BRACCONAGGIO E DETENZIONE ILLEGALE DI ARMI

VALSUGANA: TRE DENUNCE PER SOSPETTO BRACCONAGGIO E DETENZIONE ILLEGALE DI ARMI

125

In auto avevano con sé un fucile di fabbricazione artigianale con silenziatore, un visore notturno, un binocolo, oltre a varie cartucce e due coltelli con lama di circa 10 cm. Addosso abbigliamento militare. Si tratta di tre persone tra i 57 e i 70 anni che sono state fermate da carabinieri di Borgo Valsugana nei pressi della provinciale che percorre la frazione di Marter, vicino Roncegno.
I militari hanno capito subito che i tre erano cacciatori di frodo, ipotesi confermata dall’assenza di autorizzazioni o porto d’armi.
Le successive perquisizioni domiciliari hanno portato alla scoperta di due fucili, di cui uno modificato, 20 cartucce, un caricatore per pistola 7,65 con 4 colpi, un silenziatore (vietato dalla legge) ed un altro visore notturno. Materiale rinvenuto nell’abitazione di uno dei tre già condannato precedentemente in materia di armi.
Trovate anche tre gabbie con all’interno degli uccellini lucherini, una specie protetta, con buona probabilità bottino di battute di caccia passate, che sono stati affidati alla L.I.P.U.
Tutto il materiale è stato posto sotto sequestro, mentre per i tre è scattata la denuncia per detenzione illegale di armi e porto abusivo