Home Notizie AQUILA, RECUPERO E VITTORIA A VERONA ALL’OVERTIME. INFORTUNIO FLACCADORI

AQUILA, RECUPERO E VITTORIA A VERONA ALL’OVERTIME. INFORTUNIO FLACCADORI

126

Ritmi alti, lo scontro tra i fratelli Udom, l’overtime. Gara divertente (per i trentini) quella andata in scena a Verona per la 6ª giornata di Serie A, dove davanti a più di 4mila tifosi Lockett e compagni hanno avuto ragione della Tezenis dopo un inizio claudicante. 30-24 il primo parziale, 50-39 all’intervallo, con i trentini a fare i conti anche con l’infortunio alla caviglia di Flaccadori, out dopo 16 minuti. E invece, quando tutto sembrava remare contro, i trentini hanno cambiato marcia e sono tornati in partita piazzando un break 0-12 nel terzo quarto, per andare a giocarsi a viso aperto gli ultimi 10 minuti con uno Spagnolo on fire (24 punti, 6 rimbalzi e 2 assist alla fine), 62-62 al 30′. Nell’ultimo dieci, Verona si riporta avanti 77-69, l’Aquila ancora una volta non molla e piazza il controbreak: 77 pari con meno di un minuto da giocare, nel quale nessuna delle due squadre riesce a piazzare la zampata vincente, si va ai supplementari, nel quali Verona si porta per l’ultima volta avanti 80-77 per poi subire la maggior determinazione degli ospiti
per l’86-92 finale. Quarto successo stagionale per l’Aquila che riscatta il brutto scivolone in Eurocup sul campo dell’Hapoel Tel Aviv mentre per la Scaligera è la quinta sconfitta in fila, la panchina rischia. Nel tabellino Dolomiti Energia, 24 per Spagnolo, 13 Lockett e Atkins, 12 Crawford, 11 Flaccadori, 9 Gražulis, 7 Forray, 3 Udom, 0 Conti.