Home Notizie IN AUMENTO IL DIVARIO TRA RICCHI E POVERI ANCHE IN ALTO ADIGE:...

IN AUMENTO IL DIVARIO TRA RICCHI E POVERI ANCHE IN ALTO ADIGE: LO DENUNCIA LA DIRETTRICE DELLA CARITAS MAIRHOFER

78

Anche in Alto Adige sempre più persone si rivolgono alla Caritas, preoccupate per il proprio futuro o perché non sanno più cosa fare per arrivare a fine mese.
Lo ha detto la direttrice della Caritas altoatesina, Beatrix Mairhofer che stamattina ha presentato la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi “La povertà è più vicina di quanto pensi” che si svolge nella settimana precedente e successiva alla Domenica della Carità, che si celebra il 13 novembre e che Papa Francesco ha proclamato “Giornata mondiale dei poveri”.
Le preoccupazioni finanziarie sono in aumento fra le persone – ha aggiunto Mairhofer – la crescita dei prezzi, a fronte di salari sostanzialmente invariati, sta mettendo in difficoltà molti pensionati e famiglie a basso reddito. Il fenomeno riguarda soprattutto i genitori single, le famiglie numerose, le persone con pensioni minime o con un passato di migrazione.
“Il divario tra ricchi e poveri si sta allargando anche in provincia di Bolzano, nonostante le misure di sostegno elargite dalla Provincia e dallo Stato, e le previsioni non sono rosee. Questo mette a rischio la coesione e la pace sociale.
Mairhofer ha concluso il suo intervento ponendo l’attenzione sul tema del caro affitti in Alto Adige: se ci unissimo tutti – ha detto – dalla politica al mondo delle imprese, dai proprietari di immobili alle parti sociali, e insieme ad ogni singolo altoatesino, si potrebbero ottenere risultati più efficaci e duraturi, rispetto alla via del dispensare contributi una tantum.