Home Notizie ARSENALE TROVATO A MERANO, SCHNITTLER DEVE RISPONDERE ANCHE DI TERRORISMO

ARSENALE TROVATO A MERANO, SCHNITTLER DEVE RISPONDERE ANCHE DI TERRORISMO

130

Karl Peter Schnittler, il meranese di 62 anni arrestato domenica sera in flagranza di reato per detenzione illegale di armi da sparo, comparirà giovedì alle 10.30 nel carcere di Bolzano davanti al giudice per le indagini preliminari Emilio Schönsberg per l’udienza di convalida. Oltre al possesso di armi, in base al quale è scattato l’arresto, a Schnittler sono stati contestati nel verbale altri due reati:
associazione per finalità di terrorismo o eversione e condotte con finalità di terrorismo. Nel cortile della casa di Schnittler erano stati sequestrati ben 80 oggetti: principalmente armi bianche, come coltelli, ma anche diverse carabine ad aria compressa. Le vere armi da fuoco sarebbero una mezza dozzina circa. L’arresto era stato eseguito dal Raggruppamento operativo speciale (Ros) dei carabinieri, che
avevano setacciato il cortile della casa di Maia Alta di Schnittler, in via dei Campi, trovando l’arsenale.
Nell’abitazione si trovava anche il “re delle evasioni” ed ex rapinatore Max Leitner, che non risulta comunque indagato.