Home Notizie CORRE L’INFLAZIONE IN REGIONE. I SINDACATI DICONO: LA GIUNTA NON HA PREVISTO...

CORRE L’INFLAZIONE IN REGIONE. I SINDACATI DICONO: LA GIUNTA NON HA PREVISTO MISURE PER LE FAMIGLIE

79

Ha superato il 12 per cento, su base annuale, l’inflazione nella città di Bolzano. Lo segnala il comune con la rilevazione mensile dell’indice dei prezzi. “Abitazione, acqua, elettricità, combustibili, e prodotti alimentari le voci che pesano di più. Non si arresta la corsa dei prezzi nemmeno in Trentino.
Ad ottobre l’inflazione fa registrare un altro balzo in avanti attestandosi all’11,7% rispetto al 10,4% di un mese fa. L’Unione Nazionale Consumatori calcola che mediamente una famiglia spenda in un anno 3.062 euro in più.
A livello nazionale l’inflazione è all’11,8%.
Sulla questione intervengono i sindacati Cgil, Cisl e Uil del Trentino che criticano la miopia con cui la giunta provinciale ha definito le priorità della prossima legge di stabilità.
“In un momento di crisi – scrivono in una nota – ci saremmo aspettati una manovra espansiva e anticongiunturale con misure di sostegno alle famiglie per tutelare il loro potere d’acquisto.
Ci saremmo aspettati sgravi fiscali selettivi per le imprese allo scopo di spingere sugli investimenti e incentivare la contrattazione per migliorare le retribuzioni. Ci saremmo aspettati investimenti coraggiosi in energie rinnovabili, sostenibilità e innovazione.
Constatiamo, invece, che la Giunta prevede di alzare le tasse per i più poveri non confermando sul 2023 il taglio dell’addizionale Irpef fino a 25mila euro, non stanzia risorse adeguate né meccanismi equi per sostenere le famiglie di fronte all’aumento delle bollette e al caro vita, conferma paradossalmente gli sgravi Irap a pioggia per le imprese, senza alcuna selettività con buona pace degli indicatori di produttività e competitività che continueranno a languire”.