Home Notizie RIFIUTI DEL CANTIERE PER IL TUNNEL DEL BRENNERO NASCOSTI IN DISCARICHE ABUSIVE...

RIFIUTI DEL CANTIERE PER IL TUNNEL DEL BRENNERO NASCOSTI IN DISCARICHE ABUSIVE IN ZONE AD ALTA TUTELA AMBIENTALE

145

Dopo i sequestri di febbraio, il Nucleo operativo ecologico dei carabinieri di Trento ha sequestrato altri terreni in Val di Non, a Campodenno e Ton.
Individuate le aree dove sarebbero stati illecitamente smaltiti i rifiuti provenienti dai cantieri per la realizzazione della galleria del Brennero e una grossa discarica abusiva in zona ad alta tutela ambientale.
I sigilli sono stati posti su aree adibite a discarica nei pressi del fiume Noce di proprietà dei Bacini Montani della Provincia: biotopi di interesse comunitario, di proprietà del Demanio, che gli indagati hanno prima abusivamente scavato, colmando successivamente i vuoti ottenuti con i rifiuti provenienti dagli impianti di macinazione degli inerti.

Tre gli indagati, accusati di aver venduto il materiale demaniale asportato abusivamente risparmiando denaro smaltendo i rifiuti nei vuoti ricavati, defraudando l’ente pubblico e arrecando un danno ambientale non quantificabile al momento i una riserva naturale.

I sequestri rientrano nell’operazione “Brennero” che a inizio anno aveva portato al sequestro di un impianto di recupero rifiuti dove, secondo gli investigatori, i titolari facevano transitare i rifiuti per poi recapitarli in discariche abusive.