Home Notizie TENTATO FEMMINICIDIO IN VAL DI NON, L’ AGGRESSORE NON RISPONDE

TENTATO FEMMINICIDIO IN VAL DI NON, L’ AGGRESSORE NON RISPONDE

260

Questa mattina in carcere a Trento l’interrogatorio dell’uomo accusato del tentato omicidio della moglie, da cui non accettava la separazione. Si è avvalso della facoltà di non rispondere. La Procura ha chiesto la convalida dell’arresto; si attende una risposta entro domani.
Il 40enne di Borgo Anaunia, difeso dall’avvocato Giovanni Rambaldi, venerdì scorso aveva raggiunto la moglie al lavoro portando con sé una corda con cui ha tentato di strangolarla.
La scorsa settimana i carabinieri avevano chiesto l’emissione di un divieto di avvicinamento alla donna, dopo che quest’ ultima aveva ricevuto minacce dall’ uomo. Provvedimento che i militari stavano notificando proprio nella mattinata dell’aggressione.
Sottoposto a perquisizione, i carabinieri hanno trovato l’ uomo in possesso di uno zaino con un grosso coltello da cucina, una bottiglia di acido muriatico e una di benzina, un paio di manette e uno spray antiaggressione.