Home Notizie AQUILA BASKET, DOMENICA SENZA SPAGNOLO alle 18:30 CONTRO PESARO, SFILATA DEL MINIBASKET...

AQUILA BASKET, DOMENICA SENZA SPAGNOLO alle 18:30 CONTRO PESARO, SFILATA DEL MINIBASKET ALL’INTERVALLO, RACCOLTA DI GIOCHI PER I MENO FORTUNATI

544

In stato di grazie dopo le due vittorie contro Venezia e Gran Canaria, ma colpita pesantemente dall’inaspettato infortunio di Matteo Spagnolo, l’Aquila basket si prepara a un altro impegno alla BLM Group Arena, stavolta in LBA Serie A UnipolSai: domenica alle 18.30 per la 9° giornata arriva Pesaro. La brutta notizia è che mancherà il giovane talento di proprietà del Real Madrid che nelle ultime giornate ha esaltato la tribuna bianconera, costretto allo stop a causa di un infortunio al vasto mediale della coscia che andrà rivalutato tra sette giorni. A rendere un po’ meno amara questa pillola da ingoiare c’è però la fortissima spinta di entusiasmo e carica data dal doppio recente successo, in cui Forray e compagni hanno saputo fronteggiare e superare grandi ostacoli mostrando carattere, coesione e qualità. Di contorno, una domenica dal sapore natalizio dedicata ai più piccoli: all’ingresso della BLM Group Arena verrà allestito e decorato un albero di Natale Sotto l’albero, dalle 17:00, chiunque lo vorrà potrà lasciare un dono (impacchettato) per regalare un sorriso ai bambini che ne hanno bisogno. Studenti e studentesse di ENAIP Trentino accoglieranno i tifosi con dolci natalizi, bibite e vin brulè offerto dall’Associzione “Noi San Carlo”. All’inizio della partita i regali verranno raccolti da AquiLab e consegnati alle associazioni del progetto AquiLab for No Profit che li porteranno ai bambini meno fortunati. Durante l’intervallo poi, è prevista la sfilata dei bambini dei centri minibasket, alla loro “prima” annuale al cospetto del grande basket.
Per quanto riguarda Pesaro, la squadra marchigiana è una delle rivelazioni di questo avvio di stagione in campionato: tosta in difesa e spettacolare in attacco, più volte oltre quota 100, la formazione di coach Jasmin Repesa si è rapidamente trasformate in una squadra “specialista” di colpi in trasferta, capace di ottenere cinque successi nei primi otto turni di regular season. I biancorossi hanno vinto di slancio a Trieste, a Brescia colpendo con il canestro della vittoria sulla sirena e a Brindisi infliggendo ai propri avversari altri 102 punti (a 74). Numeri che dimostrano quanto la Vuelle sia una squadra completa e cinica, capace di grandi imprese non solo sul proprio campo, dove è storicamente un osso durissimo, ma anche in trasferta. Per tentare un altro dei propri “scalpi” esterni Pesaro si affiderà soprattutto al talento di Abdur-Rahkman (MVP dell’ultimo turno di Serie A) e alle giocate del talentuoso esterno Davide Moretti. Ci sarà anche il debutto stagionale di uno dei leader tecnici e carismatici del gruppo, il 40enne Carlos Delfino. Il bilancio dei 15 precedenti tra le due squadre in partite ufficiali vede avanti Trento 12-3: i bianconeri però sono stati sconfitti in due delle ultime tre sfide, entrambe le volte alla BLM Group Arena. Lo scorso anno la Vuelle si impose in volata grazie a una tripla dall’angolo di Lamb sulla sirena.