Home Notizie CONVEGNO ANNUALE ATMAR: 1 TRENTINO SU 10 SOFFRE DI MALATTIE REUMATICHE, ESORDIO...

CONVEGNO ANNUALE ATMAR: 1 TRENTINO SU 10 SOFFRE DI MALATTIE REUMATICHE, ESORDIO SEMPRE PIU’ PRECOCE

133

In Trentino il 10% della popolazione soffre di malattie reumatiche, soprattutto fra i 35 e i 65 anni. Nell’annuale in contro, Atmar, associazione attiva in provincia da 27, parla delle nuove frontiere della cura a partire da una necessità: sviluppare la medicina di prossimità, data l’età media elevata e la fragilità di molti pazienti reumatici. Il punto sulle malattie reumatiche è stato fatto al Gran Hotel Trento con il dottor Roberto Bortolotti, direttore dell’ Unità Operativa Complessa dell’ospedale Santa Chiara, il quale spiega che la maggior parte delle affezioni sono degenerative, come osteoporosi ed artrosi, reumatismi ai tessuti molli. Ci sono poi malattie meno frequenti, lo 0.3% le connettiviti, che interessano i giovani. I reumi sono presenti anche nei bambini. In tutte le fasce d’età la prevenzione è importante: riconoscere in fretta per poter curare meglio. Migliaia le persone affette da osteoporosi, centinaia da altri reumatismi infiammatori. 150 le artriti reumatoidi diagnosticate ogni anno in Trentino. Un intero settore della reumatologia si occupa delle forme che insorgono in bambini e adolescenti, per fortuna con numeri bassi.
I fattori di rischio sono genetici, ma come molte malattie autoimmuni l’innesco può essere causato anche da farmaci, vaccini o virus, batteri o fattori ambientali. Importantissimo intervenire precocemente, grazie alla possibilità di una diagnostica mirata e precoce, che soprattutto per le patologie infiammatorie porta ad ottimi risultati.