Home Notizie ROGO ISCHIA PODETTI, 3 SETTIMANE PER SPEGNERLO A CAUSA DELLE BATTERIE. E’...

ROGO ISCHIA PODETTI, 3 SETTIMANE PER SPEGNERLO A CAUSA DELLE BATTERIE. E’ IL MAGGIOR INTERVENTO 2022 DEI VVF DI TRENTO CHE HANNO FESTEGGIATO SANTA BARBARA

134

Figurarsi se un po’ di pioggia può fermare i Vigili del Fuoco. Tra le luci dell’albero di Natale in una piazza Duomo resa ancora più luccicante dall’acqua, i 13 corpi dei volontari di Trento hanno festeggiato Santa Barbara con mezzi tirati a lucido, manovre, stand informativi e l’inno al Trentino della banda città di Trento, alla presenza di Sindaco e Presidente della Provincia. Stabili gli interventi del 2022, circa 2.500 addestramento compreso, con 8.600 ore-uomo messe al servizio della comunità solo per le chiamate, 110 ore a vigile, considerate anche formazione, prevenzione e reperibilità. Rispetto al 2021, è cambiata la distribuzione dell’impegno: ripresi gli addestramenti in presenza, sono calate invece le ore per “servizi tecnici” che nel 2021 erano esplose con la distribuzione di materiali covid. “E’ stato l’anno del ritorno alla normalità” – ha dichiarato il Vicepresidente della Federazione Vigili del Fuoco Volontari del Trentino Daniele Postal. L’intervento più complicato dell’anno, l’incendio alla discarica di Ischia Podetti, che ha richiesto ben 3 settimane di presidio notturno e l’impegno di tutti i corpi cittadini, a causa della presenza probabilmente di batterie al litio che continuavano a generare nuovi focolai. Un problema in espansione, quello delle batterie, anche delle auto elettriche, con corsi specifici che sono stati inseriti nella formazione.
Fondamentali la formazione continua e il ricambio dato dai 10 corpi di allievi sul territorio: a tutti è andato un ringraziamento per il servizio reso alla comunità e l’augurio di un futuro nel quale resti saldo lo spirito del volontariato che da sempre caratterizza il Trentino.