Home Notizie CORTE DEI CONTI: “L’ AMMINISTRAZIONE POCO INCLINE A DENUNCIARE”

CORTE DEI CONTI: “L’ AMMINISTRAZIONE POCO INCLINE A DENUNCIARE”

401

Oggi a Trento l’inaugurazione dell’anno giudiziario della Corte dei Conti.
In Trentino, è stato detto, c’è una buona rete impegnata nel contrasto alla corruzione.
L’attenzione si è alzata con gli ingenti finanziamenti in arrivo con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.
Proprio dalla Procura regionale della Corte dei conti di Trento è stato costituito il Nucleo Interforze PNRR che per ora è una realtà unica in Italia.
Le amministrazioni provinciali trentine – è quanto emerge dalla relazione – risultano tendenzialmente poco inclini a denunciare il danno erariale tanto che in tutto il 2022 sono pervenute solo 79 denunce oltre alle 37 pervenute dall’Azienda provinciale per i servizi sanitari.
5 gli atti di riassunzione post pensionamento per un importo complessivo di oltre due milioni di euro. Tra le vertenze citate nella relazione, quelle che vedono coinvolti Walter Kaswalder, presidente del Consiglio provinciale per il licenziamento del suo segretario Walter Pruner, due primari del Santa Chiara di Trento per mobbing e trasferimento illecito di una dottoressa da un reparto ad un altro. Infine, verrà esaminato il 16 giugno il caso del noleggio dell’elicottero sostitutivo del velivolo di soccorso incidentato il 5 marzo 2017 in val Nambino.