Home Notizie INFLAZIONE: I SINDACATI DEL TRENTINO DENUNCIANO UNA CONTINUA PERDITA DI POTERE D’ACQUISTO...

INFLAZIONE: I SINDACATI DEL TRENTINO DENUNCIANO UNA CONTINUA PERDITA DI POTERE D’ACQUISTO DEI CITTADINI

247

“Ad oggi non c’è nessun calo dei prezzi al consumo. Una situazione di aumenti costanti che ormai dura da un anno e che sta sfiancando le famiglie e i pensionati”.
Lo affermano, in una nota, i segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil del Trentino, Andrea Grosselli, Michele Bezzi e Walter Alotti, commentando l’indice dei prezzi rilevato dall’Istat, che a gennaio ha fatto segnare un incremento del 10% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

In Trentino, evidenziano i sindacati, sono circa 120mila i dipendenti con le retribuzioni bloccate. “La Provincia – aggiungono i sindacalisti – in quanto datore di lavoro dovrebbe
dare il buon esempio, sollecitando anche le aziende private a sedersi ai tavoli. Assistiamo invece ad un ipocrita immobilismo che porta aziende e Giunta a prendere atto sulla stampa del problema salariale in Trentino, soprattutto per giovani e donne, e a non fare nulla per sbloccare questa situazione. Il tutto mentre i lavoratori si impoveriscono sempre di più”.