Home Notizie OMICIDIO DI VERSCIACO: CHIESTO L’ERGASTOLO PER MUSTAFA ZEESHAN

OMICIDIO DI VERSCIACO: CHIESTO L’ERGASTOLO PER MUSTAFA ZEESHAN

424

La pm Sara Rielli ha chiesto oggi la condanna all’ergastolo per Mustafa Zeeshan, il quarantenne pachistano accusato dell’omicidio volontario aggravato di sua moglie Fatima. La donna, che aveva 28 anni ed era all’ottavo mese di gravidanza, venne uccisa la notte del 30 gennaio 2020 a Versciaco, massacrata di botte e poi soffocata.
Nel corso della requisitoria la pm Rielli ha sottolineato come Fatima fosse costretta a vivere un’esistenza infelice, come testinoniato dal fratello della vittima, segregata in casa dal marito che l’ha uccisa in modo efferato e consapevole. La pm non ha dunque ritenuto credibile la versione della difesa, secondo cui Zeeshan avrebbe ucciso la moglie mentre lui stesso dormiva, a causa di un presunto disturbo del sonno, tra l’altro non accertato. La parola passa ora alla parte civile e alla difesa.
Il processo proseguirà venerdì e, al più tardi sabato, con la lettura della sentenza da parte della Corte d’assise di Bolzano.