Home Notizie FEMMINICIDIO DI VERSCIACO: LA DIFESA DI MUSTAFA ZEESHAN CHIEDE UNA NUOVA PERIZIA...

FEMMINICIDIO DI VERSCIACO: LA DIFESA DI MUSTAFA ZEESHAN CHIEDE UNA NUOVA PERIZIA PSICHIATRICA

333

Gli avvocati difensori di Mustafa Zeeshan, il quarantenne pachistano accusato dell’omicidio
volontario aggravato di sua moglie Fatima, avvenuto tre anni fa a Versciaco, oggi nel corso dell’arringa finale hanno chiesto una nuova perizia psichiatrica a
carico dell’uomo.
Secondo la difesa l’uomo avrebbe ucciso la donna, all’ottavo mese di gravidanza, a causa di un evento psicotico dovuto ad un disturbo del sonno. Motivo per cui hanno chiesto una nuova perizia psichiatrica a carico dell’uomo, ipotizzando che al momento dei fatti egli non sarebbe stato capace di intendere e di volere.
Il processo è alle battute finali.
Domani la Corte d’assise di Bolzano pronunciare la sentenza oppure decidere di disporre un’integrazione della perizia psichiatrica come richiesto dalla
difesa.