Home Notizie CATTURATA L’ORSA JJ4, CON LEI NELLA TRAPPOLA A TUBO SONO ENTRATI ANCHE...

CATTURATA L’ORSA JJ4, CON LEI NELLA TRAPPOLA A TUBO SONO ENTRATI ANCHE DUE CUCCIOLI, GIA’ RIMESSI IN LIBERTA’

296

Questa notte i forestali della provincia hanno catturato l’orsa Jj4, responsabile dell’aggressione mortale a Andrea Papi, il 26enne di Caldes.
Con lei nella trappola a tubo sono finiti anche due cuccioli, che sono stati già liberati.
Il terzo invece era rimasto all’esterno. Jj4 è stata trasportata al centro faunistico del Casteller in attesa della decisione del Tar in merito al suo abbattimento.
I dettagli dell’operazione di cattura sono stati resi noti nel corso di una conferenza stampa che si è svolta questa mattina alle 10 in Provincia.
Il presidente Fugatti ha ringraziato tutti i forestali che hanno lavorato giorno e notte per la cattura dell’orsa Jj4.
“Avremmo voluta abbatterla già nel 2020 dopo l’aggressione a padre e figlio sul monte Peller – ha detto Fugatti – resta l’amarezza per quanto accaduto dopo, perchè la provincia aveva emesso due ordinanze di cattura e abbattimento di questo esemplare ritenuto molto pericoloso.”
“I cuccioli sono già stati svezzati – ha spiegato il dirigente della protezione civile trentina Raffaele Decol – e quindi non rischiano niente e sono stati rimessi in libertà.”
Intanto si attende la decisione del Tar che fino all’11 maggio ha sospeso l’ordinanza di abbattimento.
Ieri la provincia ha consegnato al tribunale amministrativo tutte le motivazioni a supporto dell’ordinanza emessa oltre alla richiesta di anticipare l’udienza al 4 maggio.
Jj4, individuata come l’orsa che ha aggredito e ucciso Andrea Papi grazie all’analisi genetica, ha 17 anni, è una delle orse più anziane che ci sono in Trentino.
E’ figlia di due orsi, Jurka e Jose, pionieri del progetto Life Ursus.