Home Rubriche La rete della salute ADMO TRENTINO AI VERTICI NAZIONALI PER INDICE DI DONAZIONE

ADMO TRENTINO AI VERTICI NAZIONALI PER INDICE DI DONAZIONE

134

Nel 2022 sono stati 1.105 i nuovi iscritti ad Admo Trentino, giovani che hanno scelto di mettersi a disposizione per entrare nel Registro dei donatori di midollo osseo sottoponendosi a un
semplice prelievo di sangue (tipizzazione), che può essere fatto tra i 18 e i 35 anni. Il Laboratorio di tipizzazione del Servizio di immunoematologia e Trasfusionale dell’ospedale S.
Chiara di Trento ha messo a disposizione 882 posti per le tipizzazioni: 882 nuovi potenziali donatori sono stati inseriti nel Registro diventando speranza di vita per i malati in
attesa di trapianto di midollo osseo, spesso l’ultima e unica speranza di vita. “Nel 2022 sono stati ben 22 i donatori effettivi di midollo osseo trentini” ha spiegato la dottoressa Nadia Ceschini, biologa responsabile del Laboratorio di tipizzazione della provincia di Trento. “Questo numero ci porta alle 138 donazioni totali in Trentino dalla fondazione del Registro provinciale, dal 1992 a oggi” sottolinea Ceschini. In poco più di 30 anni, sono stati 138 i trentini che si sono sottoposti alla donazione di midollo osseo, una procedura che oggi, nell’85% dei casi, viene eseguita da sangue periferico, come una donazione di sangue più lunga. Solo nel 15% dei casi, spesso per pazienti molto piccoli che necessitano una maggiore concentrazione di midollo osseo, si esegue la modalità tradizionale di prelievo dalle creste iliache posteriori del donatore in anestesia totale. Il 2022 è stato l’anno di una preziosa riconferma: la
provincia di Trento si è distinta a livello nazionale e per il secondo anno consecutivo per il miglior indice di reclutamento (tipizzazione) e di donazione di midollo osseo.