Home Notizie CHIUSE LE INDAGINI SULLA TRAGEDIA DEL MOTTARONE: 8 GLI INDAGATI

CHIUSE LE INDAGINI SULLA TRAGEDIA DEL MOTTARONE: 8 GLI INDAGATI

195

A due anni dalla tragedia del Mottarone, in cui morirono 14 persone tra cui due bambini (solo il piccolo Eitan, all’epoca cinque anni, è sopravvissuto), la Procura di Verbania ha chiuso l’inchiesta in vista della richiesta di processo per 8 indagati.
Destinatari dell’avviso di conclusione indagini, oltre alle due società Ferrovie del Mottarone e Leitner, sono Luigi Nerini, titolare della Ferrovie del Mottarone, Enrico Perocchio, direttore d’esercizio, Gabriele Tadini, capo servizio, e, per Leitner, incaricata della manutenzione, Anton Seeber, presidente del CdA, Martin Leitner, consigliere delegato e Peter Rabanser, responsabile del Customer Service.
Si va verso l’archiviazione per 6 tecnici, dipendenti di aziende esterne in subappalto, la cui posizione è stata stralciata.
I reati contestati a vario titolo sono attentato alla sicurezza dei trasporti, rimozione o omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro, disastro colposo, omicidio plurimo colposo, lesioni colpose gravissime e solo per Tadini e Perocchio anche il falso.
Grazie alle perizie tecniche gli inquirenti hanno ricostruito le carenze nei controlli e nella gestione
dell’impianto: è stato rilevato che la fune era corrosa ben prima dell’incidente avvenuto il 23 maggio 2021, una corretta manutenzione avrebbe potuto rilevarlo; e poi l’uso costante dei cosìdetti forchettoni inseriti nel sistema frenante per impedire che la cabina, poi precipitata con a bordo i passeggeri, si bloccasse durante ogni corsa.

Immagine di repertorio.