Home Rubriche Le ragioni dell'Euregio REINHOLD MESSNER E’ INTERVENUTO ALLA FESTA DELL’EUREGIO: L’AMBIENTE ALPINO E’ IL DENOMINATORE...

REINHOLD MESSNER E’ INTERVENUTO ALLA FESTA DELL’EUREGIO: L’AMBIENTE ALPINO E’ IL DENOMINATORE COMUNE DELLA MACROREGIONE

180

Nell’ambito della quinta edizione della Festa dell’Euregio si è svolto al teatro di Ala l’incontro con il Re degli Ottomila Reinhold Messner, l’alpinista di fama internazionale che ha portato l’immagine e il carattere delle terre alpine nel mondo. Ad accogliere Messner il presidente della provincia di Trento Maurizio Fugatti e della provincia di Bolzano Arno Kompatscher oltre che una folta platea di pubblico.
Il primo alpinista che è riuscito a salire tutti “gli 8.000” ha dato la sua lettura del percorso finora compiuto dall’Euregio, che nel corso di questi 25 anni ha attraversato diverse fasi arrivando ora a vivere una maturità strutturale che lo pone quale interlocutore primario per affrontare i temi di attualità e le problematiche future. I tre territori dell’Euregio ha detto Messner hanno come comune denominatore il paesaggio e l’ambiente alpino che per la sopravvivenza della montagna deve essere gestito con un’ azione comune e condivisa. Solo insieme si può avere la forza necessaria per tutelare un territorio triculturale e trilingue.

Per capire il vero valore dell’Euregio, Messner ha parlato della conoscenza del passato e della storia comune. Un racconto che ha unito Trentino e Sud Tirolo fino alla Prima Guerra mondiale per poi dividersi in due storie diverse. “Per comprendere gli eventi ma soprattutto i fatti che hanno caratterizzato la storia di questi gruppi – ha affermato – bisogna capire cosa è successo nel cuore delle persone”.
Ma è stato attraverso i grandi temi di attualità che Messner ha dato la sua personale lettura dell’Euregio, ancora una volta partendo dall’ambiente alpino a quasi un anno dal crollo della Marmolada, evento imprevedibile che è un segno evidente del riscaldamento globale. Dopo l’ambiente e la sostenibilità, Messner ha parlato anche dell’importanza della risorsa acqua e della convivenza con i grandi carnivori. Se si vuole una montagna viva e abitata ha detto il Re degli Ottomila bisogna allontanare gli animali aggressivi dalle aree abitate, perchè la pecora è un animale da difendere come l’orso e il lupo.
L’incontro con Messner non poteva terminare che con un consiglio di vita e un insegnamento per i giovani: “Cercate e trovate la vostra strada, procedendo con passo lento e attento come in montagna, dove il pericolo incombe sempre, ben consci dei propri limiti. Andare avanti, combattere e accettare i cambiamenti.”

MESSNER UND DIE EUREGIO

Während der fünften Veranstaltung des Euregio-Fests hat im Theater von Ala ein Treffen mit dem international bekannten Bergsteiger Reinhold Messner stattgefunden.
“Am Anfang war ich ein bisschen skeptisch – erklärte Messner – doch, bereits als Kind hatte ich verstanden, dass Tirol über seine realen Grenzen hinausgeht, und auch heute hoffe ich, dass unsere Kulturen zusammenwachsen”.
Um den wahren Wert der Euregio zu verstehen, sprach Messner über das Wissen über die Vergangenheit und die gemeinsame Geschichte.
Für den Bergsteiger sind Umwelt, Nachhaltigkeit und das Zusammenleben mit großen Raubtieren die wichtigsten Themen.