Home Rubriche Le ragioni dell'Euregio MOBILITA’ NELL’EUREGIO: TRE PERCORSI CICLABILI PER SPOSTARSI IN MODO SOSTENIBILE NEI TRE...

MOBILITA’ NELL’EUREGIO: TRE PERCORSI CICLABILI PER SPOSTARSI IN MODO SOSTENIBILE NEI TRE TERRITORI

828

Con la bicicletta, la forma di mobilità più efficiente e sostenibile, alla scoperta dell’Euregio.
E’ questo l’obiettivo dello studio che prevede la realizzazione di quattro anelli su tracciati esistenti che attraversano il territorio dell’Euregio, su cui si pensa di intervenire per eventuali miglioramenti infrastrutturali, di segnaletica e di promozione della ciclabilità. Questi i tratti interessati: ER 1 “Raetica” che si sviluppa principalmente nella parte occidentale dell’Euregio, il nome si ispira al triangolo di confine Alto Adige-Tirolo-Grigioni, noto anche come “Terra Raetica”. Il percorso costituisce un possibile collegamento tra le isole linguistiche retoromanze nelle Dolomiti e nei Grigioni. ER 2 “Oenica” che si sviluppa principalmente nella parte nord-orientale del territorio, caratterizzato dal fiume Inn, che accompagna una parte considerevole del percorso e che dà il nome ai punti di partenza e di arrivo. ER 3 “Dolomitica”: nella zona sud-orientale, caratterizzata dalle Dolomiti. ER 4 “Aquatica” caratterizzato dall’elemento acquatico in forma di fiumi e laghi, che interessa l’area dei laghi di Garda, Ampola, Idro e Santa Giustina.
Il progetto è stato presentato nel corso della Festa dell’Euregio di Ala.
Ma sentiamo l’intervista sui percorsi ciclabili al presidente della provincia di Bolzano Arno Kompatscher.