Home Notizie RISCHIO FORMAGGIO CONTAMINATO, ALLARME DELL’AZIENDA SANITARIA

RISCHIO FORMAGGIO CONTAMINATO, ALLARME DELL’AZIENDA SANITARIA

566

Sono attivate le procedure a tutela della salute pubblica dopo che una bimba è stata ricoverata in ospedale per infezione emolitico-uremica. La bimba è in terapia intensiva.
La sindrome emolitico-uremica è una malattia causata dal batterio Escherichia coli e si trasmette principalmente per via alimentare con il consumo di cibi contaminati. Sintomi iniziali dell’infezione possono essere diarrea, vomito, intenso dolore addominale, sonnolenza, anuria e astenia.
Gli accertamenti in corso sono per determinare se vi una correlazione con il consumo di alimenti, in particolare formaggi, prodotti in una malga situata sul territorio dell’ex Comune di Coredo in val di Non.
“A tutela della salute pubblica – scrive in una nota l’Azienda sanitaria – il Dipartimento di prevenzione ritiene opportuno che coloro che hanno acquistato, prima del 14 luglio, prodotti caseari riconducibili alla malga ubicata nel territorio dell’ex Comune di Coredo, non consumino tali alimenti. Ricordiamo inoltre che i prodotti a base di latte crudo non vanno somministrati ai bambini sotto i 5 anni di età e alle persone anziane”.