Home Notizie INDAGINI SUI DELITTI DI NORIGLIO E ROVERETO: INTERVIENE IL CSM

INDAGINI SUI DELITTI DI NORIGLIO E ROVERETO: INTERVIENE IL CSM

220

Finiscono sul tavolo del Consiglio Superiore di Magistratura, l’organo di giudizio dei giudici, le decisioni e dichiarazioni della Pm di Rovereto Viviana del Tedesco relativamente agli ultimi efferati omicidi in Vallagarina.
Da una parte, la richiesta di codice rosso da parte dei legali di Mara Fait – uccisa a colpi d’accetta dal vicino Ilir Zyba Shehi – archiviata in soli 7 giorni, dall’altra i giudizi espressi su Nweke Chukwuka, l’assassino di Iris Setti: “quello lì ha un fisico spettacolare, dovrebbe fare le olimpiadi” – avrebbe detto la Pm intervistata dalla Verità – aggiungendo che era così puntuale nell’obbligo di firma che se gli studenti di oggi fossero così puntuali a scuola saremmo a cavallo, che ad occuparsi di lui avrebbero dovuto essere le sorelle, e che a carico non avrebbe avuto poi tutti questi reati.
Mi sembrano dichiarazioni inopportune – ha detto Eccher al Corriere del Trentino – mi attendo una reazione da parte del Pm che dica se siano solo interpretazioni giornalistiche.
E di parole estratte dal contesto e strumentalizzate avrebbe parlato ieri la PM, che aveva espresso parere positivo agli arresti domiciliari per Ilir Zyba Shehi a meno di una settimana dall’omicidio della vicina, nella stessa palazzina dove vivono il figlio e l’anziana madre della donna.
L’avvocata e membro del consiglio superiore della magistratura ha fatto sapere di essersi già interfacciata col ministero, e che verranno messi in campo tutti gli strumenti per capire come siano state condotte le indagini e trattati i fascicoli.