Home Notizie CINQUE SOCCORRITORI TRENTINI IMPEGNATI NELLE OPERAZIONI IN TURCHIA PER ESTRARRE DALLA GROTTA...

CINQUE SOCCORRITORI TRENTINI IMPEGNATI NELLE OPERAZIONI IN TURCHIA PER ESTRARRE DALLA GROTTA LO SPELEOLOGO STATUNITENSE

325

Ci sono anche 5 trentini in Turchia per recuperare lo speleologo statunitense di 40 anni bloccato in una grotta a 1000 metri di profondità.
Gli operatori del Trentino fanno parte di una squadra di 46 tecnici del Soccorso alpino e speleologico italiano arrivati nella notte tra mercoledì e giovedì al campo base, situato nei pressi della grotta Morca, nella provincia di Mersin.
Una parte degli specialisti italiani, tra cui 33 tecnici esperti nella progressione e soccorso in grotte profonde, sono stati trasferiti in Turchia da Pratica di Mare con un volo dell’Aeronautica militare e sono stati poi portati sul luogo dell’operazione dall’esercito turco. Un’ulteriore squadra composta da 5 tecnici del Soccorso alpino nazionale, a bordo di due furgoni contenenti materiale logistico, si è imbarcata mercoledì sera dal porto di Brindisi in direzione della Grecia, ed è in fase di arrivo al campo base.
L’intervento del team italiano è iniziato nel pomeriggio di ieri, con l’ingresso nella grotta di sei operatori specializzati, tra cui medico e un infermiere. Poche ore fa la squadra è riuscita a raggiungere lo speleologo statunitense.
Al momento, oltre all’Italia, sono coinvolti nell’operazione di salvataggio, coordinata dall’Afad, l’ente turco di protezione civile, i tecnici di Bulgaria, Polonia e Ungheria.