Home Notizie APERTA UN’INCHIESTA DELLA PROCURA DI TRENTO DOPO LA TRAGEDIA DI VIA VENEZIA...

APERTA UN’INCHIESTA DELLA PROCURA DI TRENTO DOPO LA TRAGEDIA DI VIA VENEZIA IN CUI HANNO PERSO DUE GIOVANI

351

La procura di Trento ha aperto un fascicolo per il doppio incidente mortale avvenuto ieri sera in via Venezia in cui hanno perso la vita la 16enne Aliyah Freya Macatangay, che attraversava la strada con il monopattino, e il 22enne Federico Pezzè, che l’ha travolta mentre al volante della moto rientrava a casa a San Donà.
Si tratta ovviamente di un atto dovuto. La morte dei due giovanissimi, entrambi residenti a Trento, ha sconvolto l’intera comunità trentina.
Molti i messaggi di cordoglio e di vicinanza alle famiglie delle vittime pubblicati sui canali social.
La tragedia si è consumata in pochi istanti poco dopo le 21 in via Venezia nel tratto di strada tra le due stazioni di servizio. Dalle prime ricostruzioni sembra che la moto del 22enne stesse percorrendo a velocità sostenuta via Venezia in direzione della collina di Trento quando ha colpito la 16enne di origini filippine, che stava attraversando, in prossimità delle strisce con il semaforo pedonale verde. Pare che la ragazza stesse spingendo il mezzo e non fosse a bordo.
Nell’impatto, la ragazza è stata sbalzata per una trentina di metri, il suo monopattino spezzato in due, mentre la moto ha terminato la sua corsa a circa cento metri dal punto di collisione.
Aliyah Freya Macatangay è morta poco dopo lo schianto, nonostante i tentativi di rianimazione del personale sanitario, mentre Federico Pezzè è deceduto qualche ora dopo all’ospedale S. Chiara di Trento.
All’incidente hanno assistito diversi testimoni: oltre ad alcuni residenti che si sono affacciati alle finestre dopo aver sentito lo schianto, in strada sono accorsi anche i clienti della vicina pizzeria.
L’incidente è stato ripreso da alcune telecamere presenti in zona. I filmati verranno analizzati.